• S.S. 230 n. 27 - 13873 Massazza Biella
  • info@tenutacalendario.it
  • Sordevolo

    Sordevolo

    Sordevolo (in piemontese Sordèivo) è un comune di 1.333 abitanti della provincia di Biella.

    In passato è stato sede di importanti opifici lanieri in grado di sfruttare i numerosi salti d'acqua presenti nella zona, ricca di fonti. Buona parte di queste realtà industriali risultano oggi dismesse o in grave crisi per le difficoltà attraversate dal settore tessile.

    Città della "Passione di Cristo" 

    Il comune fa parte della Comunità Montana Alta Valle Elvo ed è conosciuto prevalentemente per essere la Città della Passione in ragione di una importante rappresentazione sacra - La Passione di Cristo - che vi si tiene con cadenza quinquennale e a cui partecipano gli abitanti dell'intero comune.

    Una delle sette chiese presenti nel comune (tutte edificate fra il XVI secolo ed il XVII secolo - quella di Santa Marta, ricca di dipinti ed arredi in legno - ospita nel suo coro il Museo della Passione Sordevolese.

    Visita
  • Oasi Zegna

    Oasi Zegna

    Si potrebbe definire tra le più concrete dichiarazioni d'amore alla natura. Nasce infatti, dal mecenatismo dell'imprenditore tessile Ermenegildo Zegna che negli anni '30 avviò un'importante opera di valorizzazione dell'ambiente attorno a Trivero (Biella).

    Nelle Alpi Biellesi per 100 kmq, tra Trivero e la Valle Cervo, la natura domina a tal punto da esprimere tre lati diversi di sé stessa, per questo l'Oasi Zegna è definita anche come il parco dalle "tre anime". La prima è "la via dei Rododendri", famosa per l'esplosione di colore che la caratterizza tra maggio e giugno grazie alla piena fioritura di rododendri e ortensie. Vi garantiamo che vedrete mai così tanto rosa, azzurro e lilla!

    "La via delle Bocchette" esprime invece, il lato più selvaggio della natura e si trova nella parte media, più ad alta quota.

    La terza anima è quella più legata alla roccia e ha una storia molto antica: è "La via della Sienite", il suo nome deriva appunto dalla roccia magmatica, formatasi oltre 30 milioni di anni fa e ancora lavorata dagli artigiani locali.

    Visita
  • Ricetto di Candelo

    Ricetto di Candelo

    Passeggiare al suo interno è un'incursione diretta nella storia. Il Ricetto di Candelo appartiene infatti, alla tarda età medievale (XIII - XIV sec) e il fascino della sua struttura fortificata è rimasto praticamente intatto, questo lo rende unico nel suo genere. Si estende per 13.000 mq e pare che la sua funzione fosse quella di proteggere granaglie e vino dagli attacchi esterni, ma che difficilmente sia stato abitato. È a pianta pseudo-pentagonale ed è cinto da mura difensive costruite con ciottoli di torrente posti in opera a "spina di pesce", mentre negli angoli a difesa vi sono quattro torri rotonde e, a metà del lato nord, una torre quadra da cortina.

    Grazie alla sua posizione strategica durante la visita si può godere a nord della vista panoramica sulle Prealpi Biellesi e a sud sulla Baraggia.

    La sua bellezza suggestiva è nota e riconosciuta, tanto che nel corso del tempo è stato utilizzato come set cinematografico dalla RAI – per vari sceneggiati televisivi – e nel 2011 anche dal regista Dario Argento come ambientazione per il film "Dracula 3D".

    Visita
  • Brich di Zumaglia

    Brich di Zumaglia

    La Riserva Naturale del Brich di Zumaglia si estende per circa 44 ettari, l'altitudine media sul livello del mare è di circa 600 m con un massimo di 699 m sulla sommità ove è ubicato il castello; l'area presenta una notevole acclività e da questa sua particolare conformazione deriva il nome "Brich" (collina scoscesa, picco). La zona è per lo più ricoperta da una vegetazione eterogenea in cui a specie forestali autoctone si mescolano specie ornamentali introdotte allo scopo di trasformare il preesistente bosco in un parco così detto "romantico", avvalendosi anche d'elementi architettonici classici (viali, piante, statue). Il castello, di recente fattura, è costituito da un unico salone con annessi il locale cucina, i servizi e i sotterranei ove è ubicata una cisterna per la raccolta dell'acqua piovana; particolarmente suggestivi sono il terrazzo e la torre da cui si gode un incantevole paesaggio.

    Visita
  • Lago di Viverone

    Lago di Viverone

    Appena venti minuti di macchina ci separano dal romantico scenario lacustre del Lago di Viverone.

    Immerso nella vegetazione della Serra Morenica di Ivrea, il terzo lago più grande del Piemonte ha origine glaciale e risulta particolarmente interessante anche dal punto di vista archeologico. Nella seconda metà degli '60 furono infatti, rinvenuti resti di monili, armi e ciottoli vari appartenuti a popolazioni dell'Età del Bronzo che abitavano il lago su palafitte.

    Visita
  • Baragge, Bessa, Brich

    Baragge, Bessa, Brich

    BARAGGE:
    Una vasta brughiera, simile alle lontane savane, si tinge ora del caldo colore giallo-ocra della molinia, ora del tenue rosa del brugo fiorito...

    BESSA:
    Infinite distese di alti cumuli di ciottoli, intervallati da fitti boschetti, custodiscono i resti di un'antica aurifondina romana, miniera d'oro a cielo aperto, sfruttata nel II secolo a.C...

    BRICH:
    Tranquilli sentieri, immersi in un parco di stile romantico, portano fino alla cima, dove si eleva un piccolo castello...

    Visita
  • Santuario di Oropa

    Santuario di Oropa

    Il Santuario di Oropa sorge a 1200 m. di altitudine ed è il più importante santuario mariano delle Alpi: inserito in uno scenario naturale di assoluta bellezza, è un luogo di incontro, di dialogo, di ascolto, di contemplazione e di preghiera.

    Visita
  • Parco Burcina

    Parco Burcina

    La Burcina è un parco giardino sito sull'omonimo "Brich Burcina", una dolce collina a ridosso delle Prealpi Biellesi.
    Le origini del giardino risalgono alla metà del secolo scorso, quando, l'allora proprietario dell'area, Giovanni Piacenza decise di trasformare la collina in un parco informale, secondo il gusto dell'epoca.

    Visita
  • Outlet

    Outlet

    La tradizione tessile del Biellese è nota a livello internazionale, la stessa Biella è altrimenti definita "Città della Lana". Grazie agli oltre 50 gli spacci aziendali che affiancano le industrie tessili più prestigiose d'Europa fare shopping di qualità è molto più che conveniente! Ecco i più prestigiosi: The Place Luxury Outlet (Gucci, Ermenegildo Zegna, Agnona, La Perla), Angelico Outlet, Outlet Lanificio F.lli Cerruti, Piacenza Cashmere Outlet, Filrus confezioni Rossi.